Pagine

lunedì 13 febbraio 2017

Vecchi paralumi


Appena l'ho accesa sono rimasta stupita dalla presenza con cui riempiva la stanza. La sua silouette da ragazzina si ritagliava nel buio, circondata dal fascio di luce che scendeva dal suo cappello in cotone rosa. Immobile, muta, in fondo al salotto attirava a sè tutta l'attenzione, e anche se poi finivi per distogliere lo sguardo, sapevi che lei era lì, ad illuminare le tue spalle, come se vegliasse sulle tue faccende. Come a proteggerti, silenziosamente, e a scaldarti. Mi è spiaciuto tanto separarmene!


Era un vecchio busto da sarta con piede in legno, di quelli in una taglia piccola, eppure dotati di forme da donna, usati nelle sartorie per fare le prove in scala dei vestiti. Non sapevo di questa procedura e mi piace pensare a questi cartamodelli piccini,a questi scampoli sagomati su fattezze di piccole donne che mai li indosseranno.




Nessun commento:

Posta un commento