Pagine

giovedì 28 aprile 2016

Bollitori e teiere


Teiere, caffettiere, bollitori, a me! Mi sento come una maga della cucina che infonde il soffio vitale negli oggetti posati su ripiani e scaffali, che si innalzano ed illuminano iniziando una gran festa.


Ed è questo lo spirito che le nostre lampade devono portare in casa: allegria e stupore per una riconversione "magica" di oggetti di uso comune, che portano con loro il fascino un po' fiabesco del passato, degli oggetti che hanno avuto una lunga vita perchè fatti per durare, e che immagini avere una memoria.


Questa lampada con teiera smaltata è realizzata ad esempio inserendo alla base una vecchia tazza Richard Ginori, distribuita in pochi esemplari nel 1984 per la Mulino Bianco: infatti vi si trova un piccolo mulino, come sfondo ad un tiro alla fune tra bambini, bellissima!

Nessun commento:

Posta un commento