Pagine

giovedì 30 aprile 2015

Dei tipi..unique! La squadra Unique Design



Da quasi un anno esiste a Bologna un gruppetto di svitati che si fa chiamare Unique Design. Son tutti diversi, chi più bello, chi meno, chi più giovane, chi meno, ma tutti con teste favolose, da cui escono idee di design e recupero davvero originali. Ve li presento in breve: la bella qui sopra è Chiara Gennari di Up-Cycle Project, che trasforma vecchi catini e bauli in comode sedute.


Qui sopra c'è Ugo in rappresentanza di Caccia Grossa in cui, assieme alla consorte Susanna Marabini, crea fantastici trofei in cartapesta e smonta sale da cinema per creare "poltrone d'arte".


La bella Anna Grandi salva le poltrone anni '50 e '60 dalla discarica e le rende pezzi preziosi e moderni, con due manine di fata che le invidio.


Dario Quintavalle è il nostro cappellaio: tutti i pezzi Rub&Dub sono rivisitazioni dei copricapi anni '40 e '50, che realizza come un tempo su teste di legno create appositamente su suoi modelli.


E poi c'è lei, l'elegantissima Maria Grazia Preda di Collage Vintage, che dalla serenità del suo animo trova frasi ironiche ed ottimiste con cui far parlare le signorine delle riviste anni '50: tutti collage eleganti e retrò. 


Brunella Tegas è l'artista del gruppo, non c'è che dire: il suo progetto Quadritos, che esiste ormai da 12 anni, è un lungo catalogo di piccole scatoline della memoria, in cui un defunto famoso (e amato) racconta la sua storia: da Frida Kahlo all'anarchico Pinelli, una carrellata di ritratti profondamente sentiti.


Carmela Lacerenza, oltre ad essere una valente costumista, è la creatrice dei gioielli Camera Creativa, realizzati con camere d'aria tagliate e cucite a mano.


Denise Ciccardi è la creatrice di Grim&Marius, un progetto di "assalto al grigiore": con lampadari in ceramica coloratissimi, appendini e luci da tavolo realizzate con stoffe sgargianti sfida gli amanti del pallido shabby chic ad abbandonarsi al colore.



E poi chiaramente io (sempre fotogenicissima) tra le mie amate lampadine. Ma a me, mi conoscete già!

Come direbbero i miei colleghi: Unique Design si propone come contenitore dove artigianato e ricerca, autoproduzione e design convivono in personalità eterogenee, ma unite da filosofie produttive e progettuali ad approccio ‘slow’, che privilegiano l’esclusività e il dettaglio, l’abilità sartoriale e la personalizzazione, da cui nascono abiti, accessori e oggetti, in edizioni limitate e pezzi unici.

Nessun commento:

Posta un commento