Pagine

martedì 25 dicembre 2012

Tritacarne a 100 Watt


Eccolo qui in assetto da battaglia, il mio mitico Tritacarne. Difficile esprimere quanto lo ami: come tutte le idee cullate a lungo e materializzatesi dopo mille difficoltà, non può che essere il mio preferito. 

Da quando Miss Lamparita era in fasce accarezzavo l'idea di un tritacarne che macinasse fili luminosi, sia per l'utensile in sè, vintage e "industrial" allo stesso tempo, che per lo spettacolo portato in scena: un macinato di lampadine proiettate in ogni direzione. Ma come realizzarlo? Troppo pesante per essere retto da una mensola da salotto, che in più avrebbe costretto l'imboccatura verso la parete. E con che supporti "tentacolari"? Dovevano essere giusti in numero e spessore, oltre che in costo. 

Dopo circa un anno i tentacoli sono arrivati, e si è dovuto pensare al supporto. Ecco quindi sfoderare la sua lama interna ed usarla come piede, appoggiato su una base in ghisa. Lasciando comunqe la possibilità di sganciarlo dal piede ed attaccarlo ad una mensola, con la sua morsa originaria. Chi la dura la vince, e che soddisfazione...


Lampada surrealista - Atto secondo


Ecco un'altra coppia di lampade surrealiste, fluttuanti sopra il candido getto di latte che scende dal loro beccuccio. Il 2013 sarà il loro anno, grazie al buon esito dei mercatini natalizi la nostra umile cantina...pardon, officina...si doterà della strumentazione adatta a ri-produrre in modo più semplice questo sognante modello. Ed è già pronto il biglietto aereo che mi porterà in Francia a far incetta di bricchi, teiere ed altri smalti (ah..meraviglioso paese pieno di friperies e brocantes colmi di vasellame in disuso..quanto ti desidero). A presto!


Frullato al limone


Giallo mi mancava: di un bel giallo canarino, delicato, ben tenuto. La Quick Mill aveva scelto per i suoi frullatori una gamma di colori davvero eccezionale: verde acqua, arancio, rosso, azzurro, giallo, bianco..Il prossimo sarà arancio tenue, quasi color pesca, se vi dovesse interessare seguitemi su Facebook per fermarlo appena arriva, perchè come al solito sparirà molto rapidamente.


Grattugine barocche


Il mio ragazzo di bottega insinuava che fosse assolutamente impossibile, totalmente impensabile, che qualcuno apprezzasse questa coppia di grattugie da comodino. Troppo rozze. Ma come? Raramente mi è riuscito un connubio così divertente tra ricercati piedistalli di vecchie abat-jour e umilissimi arnesi da cucina. Per non parlare della loro efficacia come paralumi: luce diffusa e morbida con effetto scenografico sulla parete. Promosse..e già sparite. Spero di poter riprodurre presto qualcosa di simile, anche perchè pure io le vorrei in camera da letto, mannaggia, rimango sempre senza, come si suol dire "il ciabattino con le suole bucate".



Il thè degli amanti


Ecco, che fare quando la lampada di San Valentino prende vita per Natale? Nulla, significa che è giunto il tempo dell'amore. Questa lampada tutta a cuoricini è dedicata a chi si ama. Ogni altra parola è superflua.


Il servizio buono della mamma


Superbo esemplare di teiera anni settanta dai tipici disegni geometrici sui toni dell'arancio e del marrone, per gli amanti del modernariato e dei favolosi Seventies. Era da un po' che volevo cambiare epoca, spostando le lancette verso i giorni nostri: dopo svariate lampade realizzate col servizio da thè della nonna era tempo di andare a rubare piatti e tazzine direttamente alla mamma. Operazione riuscita con successo!


Camera luminosa


Sapete quando vi capita qualcosa per le mani e pensate: non so cosa me ne farò..ma a qualcosa mi servirà. Ecco, questa vecchia macchina fotografica era troppo bella per lasciarla al robivecchi. Una Ferrania Lomo degli anni 60, con corpo in plastica, dalle forme tondeggianti, tracollina e custodia: presa. E in breve tempo si è trasformata in una simpaticissima lampada da comodino, dalla quale, come al solito, mi sono separata a malincuore. Bellissima capostipite di una nuova serie di lampade per amanti della fotografia: so già che me le chiederete in tanti..



mercoledì 5 dicembre 2012

Mercatini di Natale

Il Natale si avvicina e infuriano i preparativi, infuriano talmente tanto che non riesco a fermarmi più un minuto!
Ecco quindi le mie prossime tappe, in cui giungerò carica di doni per i vostri cari. Pensate alla faccia che farebbero spacchettando una moka e scoprendo che ne esce un sospetto filo elettrico, oppure stappando il frullatore e trovandoci una lampadina, o accendendo il ventilatore e restando abbagliati. Questo eccesso immaginativo forse testimonia che sto lavorando troppo. Intanto, ecco le date:



7 dicembre: Bologna, Handmade Christmas presso Ratatà Bistrot in via San Vitale 66/b dalle 19 in poi



8 dicembre: Reggio Emilia, Corso Garibaldi (annullato in caso di neve)


9 dicembre: Correggio, Christmas Market I Vizi del Pellicano (ingresso con tessera arci) via Ronchi Fosdondo 11dalle 12 alle 24




15 e 16 dicembre: Piacenza, A/MANO Market presso Giardini Sonori (Cavallerizza), stradone Farnese 39, 11-21 il sabato e 11-19 la domenica
Nel mentre non mancherà qualche puntatina il martedì al Cassero, al Portobello Queer Discount.

Miss Lamparita da Un1co


Miss Lamparita si trova anche da Un1co, concept store in via Baruzzi 1\a a Bologna, assieme a tanti altri artigiani e designer indipendenti. Una casa accogliente per chi ha..creatività da vendere.


E durante il periodo natalizio Un1co inaugura il suo temporary store a Milano,  via San Carpoforo (angolo via Madonnina).



Bollenti lampade


Un piccolo elefantino sospeso dal cappellino con pon pon: è l'anima nascosta di questa lampada realizzata con un vecchi bollitore montato un una base flessibile coeva. Quando levi il coperchio un fascio luminoso ti abbaglia, come se una pozione magica ne uscisse d'incanto.



Eccolo in posa con Miss CookMe, in veste di Alice piuttosto sexy in gita tra i fornelli.